TURISMO, D’AMELIO: “FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA SULLA RETE DEI TRATTURI”

E’ stato firmato durante l’ Assemblea plenaria della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province Autonome, il Protocollo d’intesa sulle vie della Transumanza e sulla rete dei Tratturi.

L’accordo riguarda sei Regioni: Abruzzo (capofila), Campania, Molise, Lazio, Basilicata e Puglia. “Si tratta – ha sottolineato  la Coordinatrice della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province Autonome e Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Rosa D’Amelio – di un’iniziativa importante per lo sviluppo economico che i Tratturi e la Transumanza sono in grado di generare negli ambiti del turismo, della cultura, dell’enogastronomia e della tutela e salvaguardia del territorio. La valorizzazione di questo sistema infrastrutturale storico e culturale riguarda sei importanti Regioni del Centro e del Mezzogiorno d’Italia e richiederà un’azione sinergica tra gli assessorati al Turismo”. La firma ha avuto luogo a L’Aquila in occasione dell’inaugurazione del Palazzo dell’Emiciclo, storica sede istituzionale del Consiglio Regionale dell’Abruzzo, restituito alla comunità dopo i lavori di restauro e adeguamento antisismico resi necessari dal terremoto del 2009.

Previous Scuola; Gallo, istruzione e cultura arma contro criminalità e corruzione. Tenere aperti gli istituti come presidi culturali
Next MONDIALI : SHOW DEL BELGIO! RISORGE LA GERMANIA

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

AREE ARCHEOLOGICHE DI POMPEI , ERCOLANO ED OPLONTI : VISITE SERALI ALL’INSEGNA DELLA TRADIZIONE NAPOLETANA

Le aree archeologiche di Pompei, Ercolano ed Oplonti saranno aperti anche di sera, in appuntamenti legati alla tradizione napoletana . Il Parco Archeologico di Pompei partecipa al progetto di valorizzazione

Officina delle idee

ANTONIO GIULIANO: “IMPIANTI A BIOMASSA? NON BRUCIAMO IL NOSTRO FUTURO”

Antonio Giuliano, candidato sindaco nel Comune di Giffoni Valle Piana (SA), è intervenuto sulle problematiche ambientali che attanagliano il territorio e, in particolare, sull’utilizzo delle energie alternative e sulla riduzione

Officina delle idee

Napoli Est: che fine ha fatto il futuro?

Scusate ma che è succies?”. La storia delle ultime ore di Napoli Est può essere riassunta così, con la celebre battuta di Riccardo Pazzaglia in “Così parlò Bellavista. Sono almeno

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi