Un giorno all’improvviso, la storia estrema di Ciro d’Emilio

UN GIORNO ALL’IMPROVVISO di CIRO D’EMILIO, con Anna Foglietta, Antonio Improta, Giampiero De Concilio presentato all’ultimo Festival di Venezia nella sezione Orizzonti e che uscirà nelle sale il prossimo 29 novembre con No.Mad.

Antonio ha diciassette anni e un sogno: essere un calciatore in una grande squadra. Vive in una piccola cittadina di una provincia campana, una terra in cui cavarsela non è sempre così facile. A rendere ancora più complessa la situazione c’è la bellissima Miriam, una madre dolce ma fortemente problematica che lui ama più di ogni altra persona al mondo. Inoltre Carlo, il padre di Antonio, li ha abbandonati quando lui era molto piccolo e Miriam è ossessionata dall’idea di ricostruire la sua famiglia.

”Quando ho deciso di realizzare Un giorno all’improvviso – spiega Ciro D’Emilio nelle note di regia –  volevo una storia priva di compromessi, radicale, estrema. Raccontare il tema dell’abbandono dell’adolescenza attraverso una storia d’amore tra un figlio e una madre mi ha permesso di rendere tutto più concreto, visibile, tangibile. La scelta ardua è stata quella di abolire ogni possibile punto di vista diverso da quello del protagonista, Antonio.

Previous Anziano muore carbonizzato in casa
Next Apre a Milano il pop up store di Amazon

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

“ROOM SERVICE” : LA REGGIA DI CASERTA SI APRE AGLI STREET ARTIST

La street art entra a palazzo . E che palazzo ! La Reggia di Caserta . Attualmente è tutto un work in progress . L’inaugurazione è prevista per il 6

Cultura

PAESTUM : NUMERI DA RECORD PER IL PARCO ARCHEOLOGICO

Ventidue per cento di visitatori in più e 34 per cento di incassi in più nei primi sette mesi del 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016, questi sono i

Cultura

Riki: “Non voglio più essere etichettato solo come il belloccio da talent”

Nel 2017, grazie alla partecipazione ad Amici, è l’artista italiano che vende più dischi in assoluto (310mila copie fisiche). L’anno successivo è un sold out dietro l’altro per il suo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi