UN GIOVANE NIGERIANO DI 17 ANNI RESIDENTE A CASERTA PERDE LA VITA ANNEGANDO IN PISCINA NELLA VILLA DOVE LAVORAVA

Per guadagnare  aiutava un italiano nei  lavori di potatura all’interno di una villa per cerimonie che era chiusa. Poi – secondo la ricostruzione accertata  dagli investigatori – si è tuffato per un bagno nella piscina della struttura ed è annegato, probabilmente perchè non sapeva nuotare. E’ morto così, a soli 17 anni, un richiedente asilo della Nigeria. L’episodio è accaduto a Caserta nella frazione pedemontana di Casola; lo straniero risultava residente in una struttura per migranti di Curti, sempre nel Casertano. Sul posto sono intervenuti sia Polizia che i  Carabinieri oltre ai primi soccorsi attivati dal 118, e dai primi rilievi  è emerso che si tratta di incidente. E’ stata comunque disposta l’autopsia della salma del giovane.

Previous La Squadra mobile della Questura di Napoli ha fermato un minorenne coinvolto nell'omicidio di Coroglio
Next  Il Meccanismo di protezione civile attivato dall’Unione europea in questi anni finisce in una campagna #EUSavesLives per sensibilizzare l'opinione pubblica sul principio di solidarietà

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

FRANCIA: SCONTRO IN TV TRA LE PEN E MACRON, SEMBRAVA UN TALK ITALIANO MA VINCE MACRON

Duello politico, ieri, tra  Emmanuel Macron e Marine Le Pen, andato in onda ieri  su France24. Volano parole grosse, veleni sviscerati a botta e risposta, sguardi angusti e carichi di polemiche,

ultimissime

ASSEMBLEA NAZIONALE SUL MEZZOGIORNO A NAPOLI. I PROGETTI E LE PROVOCAZIONI DEL PRESIDENTE DE LUCA.

E’ stato il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ad aprire l’Assemblea nazionale sul mezzogiorno a Napoli. “E’ necessario un un piano straordinario per occupare duecentomila giovani nella pubblica amministrazione nel

ultimissime

Regalare mazzo di fiori può essere stalking. Un uomo di settant’anni è stato condannato dal tribunale di Torino a dodici mesi di reclusione, con la condizionale.

Regalare un mazzo di fiori a chi si ama può essere un reato? Generalmente no, ma se i fiori sono diretti alla propria ex e non sono graditi, si configurare

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi