UN GIOVANE NIGERIANO DI 17 ANNI RESIDENTE A CASERTA PERDE LA VITA ANNEGANDO IN PISCINA NELLA VILLA DOVE LAVORAVA

Per guadagnare  aiutava un italiano nei  lavori di potatura all’interno di una villa per cerimonie che era chiusa. Poi – secondo la ricostruzione accertata  dagli investigatori – si è tuffato per un bagno nella piscina della struttura ed è annegato, probabilmente perchè non sapeva nuotare. E’ morto così, a soli 17 anni, un richiedente asilo della Nigeria. L’episodio è accaduto a Caserta nella frazione pedemontana di Casola; lo straniero risultava residente in una struttura per migranti di Curti, sempre nel Casertano. Sul posto sono intervenuti sia Polizia che i  Carabinieri oltre ai primi soccorsi attivati dal 118, e dai primi rilievi  è emerso che si tratta di incidente. E’ stata comunque disposta l’autopsia della salma del giovane.

Previous La Squadra mobile della Questura di Napoli ha fermato un minorenne coinvolto nell'omicidio di Coroglio
Next  Il Meccanismo di protezione civile attivato dall’Unione europea in questi anni finisce in una campagna #EUSavesLives per sensibilizzare l'opinione pubblica sul principio di solidarietà

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Festa della Liberazione, Gentiloni: “Il Giorno del Riscatto dell’Italia “

“Il 25 aprile fu il giorno del riscatto dell’Italia. E’ dovere di tutti ricordare chi ha combattuto per la nostra libertà contro gli orrori della dittatura. Un pensiero speciale oggi

ultimissime

Glossario sociologico: D COME DISAGIO.NEGAZIONE DELL’AGIO!

e Il disagio è spesso confuso con il concetto di devianza, infatti, nel senso comune vengono considerati come sinonimi, ignorando, invece, che i due termini, per quanto siano complementari, in

ultimissime

La Raggi non molla e ora scarica Marra: “Scusate, ci eravamo sbagliati”

Virginia Raggi tira dritto e stigmatizza l’arresto del suo braccio destro. “Abbiamo appreso con sorpresa l’arresto di Marra per fatti che non riguarderebbero in alcun modo questa amministrazione”, ha detto in

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi