UN PRANZO NEL CARCERE DI BELLIZZI IRPINO, IL GARANTE CIAMBRIELLO: “CARCERE E AFFETTIVITA’ NON SONO INCONCILIABILI”

Presso la sezione femminile della casa Circondariale Di Avellino, dove l’associazione Città della Gioia ha svolto da ottobre 2019 ad oggi un Progetto sulla Genitorialità, promosso dal Garante Campano dei detenuti, si è tenuto un evento conviviale che ha visto protagoniste le donne detenute, i loro familiari, i figli e le volontarie che hanno realizzato il progetto. All’ evento, erano presenti il direttore della Casa Circondariale di Avellino Paolo Pastena, la vice Direttrice Laura Abruzzese, e il Garante campano dei detenuti Samuele Ciambriello.

Per il Garante Ciambriello: “Carcere e affettività sembrano due parole inconciliabili, perché se c’è qualcosa che nega la confidenza, la libertà di espressione dei sentimenti, questo è proprio il carcere. La moderna criminologia ha dimostrato come curare la genitorialità attraverso incontri frequenti e intimi con le persone con le quali vi è un legame affettivo abbia un ruolo insostituibile nel difficile percorso di recupero del reo.”

Infine, il Garante campano Samuele Ciambriello, aggiunge una proposta che farà discutere in materia di affettività e sessualità in carcere: “Diversi paesi europei, hanno già da tempo introdotto, nei propri ordinamenti, apposite disposizioni normative volte a garantire l’esercizio — in ambito carcerario – del diritto personalissimo a coltivare relazioni familiari, affettive, sessuali e amicali con persone libere, destinando allo scopo spazi appositi e locali idonei.”

Previous Coppa Italia, la sorprendente impresa di Gattuso: una partita che nessuno si aspettava
Next Venerdì 14 febbraio alle ore 18,00 la Congrega letteraria presenta il progetto di crowdbooking per il libro Sarno, il dio offeso

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

NAPOLI: L’ UNIVERSITA’ FEDERICO II, NELL’AULA MAGNA “GAETANO SALVATORE” INDICE UNA IMPORTANTE CERIMONIA CHE AVRA’ A CAPO UNA TAVOLA ROTONDA SU UN CORRETTO STILE DI VITA CHE RIGUARDA ALIMENTAZIONE, SALUTE, PSICOLOGIA, BENESSERE FISICO E MENTALE, INVECCHIAMENTO SANO E ATTIVO

Nell’Aula Magna ‘Gaetano Salvatore’, al Policlinico Federico II, dal titolo, si terrà la cerimonia dal titolo:  ‘Insieme contro i falsi miti’, condotta dalla giornalista RAI di Uno Mattina, Chiara Del Gaudio.  La

ultimissime

FRANCESCO VERDUCCI, SENATORE PD:” L’EPISODIO DI FERMO NON E’ ISOLATO”

“Voglio ricordare Emmanuel Chidi Namdi, ucciso a Fermo in una vile, infame, aggressione razzista. Voglio ricordare questo assassinio in quest’Aula perché per sconfiggere il razzismo bisogna prima di tutto parlarne.

ultimissime

MALATO DI TUMORE E INCOMPATIBILE ALLA DETENZIONE, MUORE AL CARDARELLI: LA DENUNCIA DEL GARANTE CIAMBRIELLO “NON SI PUO’ MORIRE DI CARCERE”

In riferimento alla morte del detenuto Giovanni De Angelis, nato a Napoli il 12.1.1972, malato di tumore all’intestino con metastasi lungo tutto il corpo, morto il 27.12.2019 presso l’AORN Cardarelli,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi