Un soggetto neo testamentario di Andrea Vaccaro

Andrea Vaccaro è pittore dal pennello facile con una produzione pari, se non superiore, a quella di Giordano e Solimena, Non esegue soltanto pale d’altare per le chiese più importanti di Napoli e del viceregno, oppure sante in estasi con gli occhi al cielo, le dita affusolate e soprattutto il seno protrudente quanto invitante, ma più di una volta si è cimentato in soggetti mitologici e derivanti da storie narrate nella Bibbia, come nel caso dello splendido dipinto di cui fra breve discuteremo.

Mi trovavo a Londra pochi giorni fa dove avevo tenuto una conferenza alla Witt Library e prima della partenza ho deciso di fare una passeggiata tra gli antiquari alla ricerca di qualche bel dipinto napoletano inedito.

Sono stato fortunato, perché ho subito trovato ciò che cercavo: una spettacolare tela di Vaccaro, siglata con il caratteristico monogramma a lettere intrecciate, raffigurante Marta che rimprovera Maddalena, un soggetto raro,che può essere interpretato anche come la Modestia e la vanità.

Ho fatto alcune foto ed appena tornato a Napoli ho consultato il mio archivio fotografico, dove ricordavo una immagine dello stesso soggetto; infatti, già da me pubblicata nella mia monografia sull’artista, esiste un’altra versione con impercettibili varianti a Salt Lake City nel Utah Museum of Fine Arts, mentre la stessa iconografia trattata in maniera casta è conservata a Mosca nel museo Puskin.

Alcuni particolari del dipinto in esame  mettono in risalto una tavolozza dal cromatismo smagliante che richiama a viva voce le suggestioni neo venete e vandichiane che influenzarono la pittura napoletana a partire dalla metà degli anni Trenta, per cui suggeriscono una datazione della tela nel quarto decennio del secolo.

Previous ITALIA: I NEGOZI E-COMMERCE CONTINUANO A CRESCERE, CON UN AUMENTO DELL'8,4% DAL 2017, FACENDO GIRARE IL COMMERCIO
Next DI MAIO SU CANDIDATO EX MASSONE: “PER LUI È GAME OVER. GLI ABBIAMO INIBITO L’UTILIZZO DEL SIMBOLO”

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

Alla Sala Pasolini: Latini gigante dell’incompiuta di Pirandello

  “I Giganti della Montagna”, versione radio\edit, è ospite di Casa del Contemporaneo sabato 10 (ore 19:00) e domenica 11 dicembre (ore 18:00), a Salerno, alla Sala Pasolini. In scena

Cultura

L’ABECEDARIO DEI SOCIAL NETWORK: EMOTICON

Ritorna l’appuntamento con la rubrica domenicale, l’ “ABECEDARIO DEI SOCIAL NETWORK“. “ Che è questo ingombro di lineette, di puntini, di spazietti, di questi punti ammirativi doppi e tripli, che

Cultura

L’Archivio storico del Banco di Napoli si apre alla città con opere teatrali e corsi di scrittura basati su documenti d’archivio

Martedì 27 ottobre, alle 11.30, nella sede dell’Istituto Banco di Napoli – Fondazione (via Tribunali, 213 – salone d’Archivio, 3° piano) si terrà la conferenza stampa di presentazione di due

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi