UNDISPUTED ATTITUDE FESTIVAL 2019: Kick Agency e Time to Kill Records confermano due eventi ad Amsterdam e Roma

Kick Agency & Time to Kill Records sono orgogliose di annunciare la prima edizione dell’ Undisputed Attitude Festival.

Il pubblico si tenga pronto, perché è in arrivo una miscela esplosiva di thrash, death metal, groove metal e punk per un cartellone in grado di soddisfare i gusti dei nostalgici dell’old school e al contempo di aprirsi a nuove sonorità e sfumature diverse, dal noise al post-rock.
La prima edizione dell’ Undisputed Attitude Festival partirà con una data estera di tutto rilievo: appuntamento in Olanda ad Amsterdam, venerdì 15 febbraio 2019presso il Melkweg.

Ma non finisce qui: l’evento arriverà anche ad infuocare la capitale con l’edizione italiana, prevista per sabato 23 febbraio 2019 presso il Defrag.

L’immagine coordinata è affidata a Roberto Toderico, artista di punta della scena musicale underground, che con il suo talento ha saputo incarnare appieno lo stile che caratterizzerà il festival.

Undisputed Attitude Festival nasce anche grazie alla collaborazione con“S’illumina- SIAE”, che ha supportato il progetto accrescendone il valore e dando possibilità alla neonata realtà di imporsi sul mercato nazionale e internazionale.

Previous Accoltella compagno a scuola, fermato 14enne
Next PALLONE D'ORO :TRIONFA MODRIC ,DAVANTI A RONALDO E GRIEZMANN

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Palmeri (Ass. Reg. Lavoro): “Sarà costante il dialogo con il governo nazionale, con le forze sociali e imprenditoriali”

Sonia Palmieri, Assessore Regionale con delega al Lavoro, alle Risorse Umane, al Demanio e Patrimonio, definita da Samuele Ciambriello “imprenditrice prestata alla politica”,  mamma di due bambini, è stata ospite

Officina delle idee

L’OMOFOBIA NON BAGNA NAPOLI MA L’IPOCRISIA CONTAGIA L’ITALIA

Fate “mente locale”, come si dice…. Scagli la prima pietra colui che, tra un gruppo di amici, non ha mai pronunciato una di queste frasi: “Ma allora sei proprio frocio!” (ad

Officina delle idee

L’instabilità dell’Africa: Il caso del Burkina Faso

Blaise Compaoré è finito. Politicamente parlando, s’intende. Questo sembra di capire dagli avvenimenti delle ultime ore in Burkina Faso, la repubblica dell’Africa Occidentale dove le sollevazioni popolari hanno portato alle

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi