UNIVERSIADI :TERMINATA L’AREA MEDICA

L’organizzazione dell’area medica delle prossime Universiadi di Napoli al centro del tavolo tecnico che si è tenuto negli uffici del commissario straordinario Gianluca Basile. Due i pilastri dell’organizzazione: la Regione, attraverso le sue Asl, e gli atenei campani Federico II, Università Vanvitelli e Fisciano (Salerno) con le loro facoltà di Medicina. Scelti i referenti medici: saranno il dottor Vincenzo Caputo, dirigente dell’Asl Napoli 1 Centro per quanto concerne i servizi offerti dalla Regione; e il professor Amato De Paulis, ordinario di Medicina della Federico II, come espressione delle università.
A loro toccherà coordinare l’esercito di medici e infermieri cui sarà affidata la salute degli oltre 8mila atleti attesi in Campania nel 2019. Nel corso del tavolo, cui ha preso parte tra gli altri anche Mario Forlenza (direttore generale Asl Napoli 1 Centro) sono stati messi a fuoco diversi temi

Previous Decreto Genova: emendamento, solo Aspi fuori da lavori
Next I NONNI :UNA FIGURA STORICA E LEGGENDARIA

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Referendum, istruzioni per l’uso: orario dei seggi, scrutinio, quorum e data

Dopo una lungo percorso parlamentare e una campagna referendaria dai toni aspri e accesi, gli italiani sono chiamati ad esprimersi sul referendum costituzionale. Ecco 5 risposte semplici e sintetiche su tutto

Economia e Welfare

LA GUARDIA COSTIERA SALVA DUE DEPORTISTI

Due diportisti sono stati soccorsi dalla Guardia Costiera,  al largo di Capo Miseno, nel Napoletano. I due erano a bordo di un natante. Il motore dell’imbarcazione si è spento all’improvviso:

Economia e Welfare

Diabete: #Beneduce (Fi), ok unanime su mozione prescrivibilita’ farmaci innovativi ottima notizia

Via libera all’unanimita’ dal Consiglio regionale della Campania ad una mozione che impegna il governo regionale della Campania ad intervenire presso il Ministero della Salute per consentire ai medici di

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi