Usa, Melania Trump contestata dagli studenti

Melania Trump è stata contestata da alcuni studenti mentre saliva sul palco alla University of Maryland Baltimore College, dove è stata invitata nell’ambito di una iniziativa per educare gli studenti sui pericoli dell’uso di oppiacei. La First lady è stata accolta da cori di “buu”, durati circa un minuto.

La moglie del presidente americano ha parlato davanti a ragazzi delle scuole medie e superiori per mettere in luce i programmi che possono aiutare i giovani a evitare la dipendenza dalle droghe. “Sono con voi in questa lotta – ha detto – e sto combattendo per voi. So che ognuno di voi ha speranze e sogni per il futuro, che si tratti di un college, di unirsi all’esercito o di praticare uno sport, il vostro futuro sarà determinato dalle scelte che farete. L’uso di droghe ti impedirà di raggiungere questi obiettivi”.

Previous Persone scomparse, in 6 mesi 7mila denunce: 60mila ancora da rintracciar
Next Hiroshima, visita storica di Papa Francesco, immorali l’uso e il possesso delle armi nucleari

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

Palazzo Nemo eventi ha ospitato ieri “il “Gran galà della moda”, evento ideato per celebrare i 10 anni di successi dello store di abbigliamento “Le follie della moda”ubicato a Saviano

Grande festa ieri a Nola, dove avuto luogo un attesissimo e sorprendente “Gran galà della moda”  per celebrare i 10 anni di successi dello store di abbigliamento “Le Follie della

Cultura

La storia di Raffaele Viviani in sei puntate

Viviani liberò il suo popolo da quello stereotipo che lo vedeva avvezzo al riso, al canto, alla bonarietà e alla solarità; come se la sofferenza, la disperazione, il dramma fossero

Cultura

Io sono una farfalla, un nuovo spettacolo al Teatro nuovo di Salerno

Venerdì 7 febbraio alle ore 21,00 al via la X edizione di ATELIERspazioperformativo, rassegna realizzata a cura di Artestudio & Teatro Grimaldello, in collaborazione con il Teatro Nuovo. “Io sono una farfalla”, lo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi