Valeria Valente:”Soltanto per una questione di stile,continuiamo a dire che questa Giunta comunale naviga a vista. Se invece volessimo attribuirle gli aggettivi che merita, dovremmo usare termini molto più pesanti”

“Che brutto spettacolo: a poche ore dalla scadenza del piano temporaneo della viabilità che sta causando caos, paralisi e difficoltà di ogni tipo alla mobilità dei cittadini a Napoli, in particolare su via Marina e in altri grandi quartieri della città come Fuorigrotta e il Vomero, la Giunta arancione non ha varato il nuovo dispositivo, né ha saputo chiarire se intende, e fino a quando, prorogare l’attuale e con quali alternative, visto che l’Autorità Portuale ha negato l’autorizzazione al passaggio delle auto attraverso la bretella stradale dello scalo”. Sono le parole di Valeria Valente, capogruppo pd al consiglio comunale di Napoli. “Soltanto per una questione di stile,-afferma- continuiamo a dire che questa Giunta comunale naviga a vista. Se invece volessimo attribuirle gli aggettivi che merita, dovremmo usare termini molto più pesanti, che non fanno parte del nostro stile e che ovviamente non pronunceremo. Chi invece non ha affatto stile, è l’assessore Calabrese, il quale non solo non risponde alle legittime e doverose critiche di merito che gli vengono dall’opposizione su questa penosa vicenda, ma ribatte buttandola in politichese aggirando la domanda e parlando del passato.  Caro assessore, così lei non mette in difficoltà me che non ho mai nascosto nulla della mia storia e delle mie esperienze, ma tanti suoi colleghi di Giunta, come gli attuali e precedenti assessori Palma e Fucito e tanti attuali consiglieri della sua stessa maggioranza come Buono, Ponticelli, Coppeto, Lebro e altri che in questo momento mi sfuggono, i quali a vario titolo hanno fatto parte o sostenuto l’amministrazione Iervolino e le passate maggioranze.

Perciò basta chiacchiere, e slogan stantii.

Lei, la Giunta e il Sindaco avete il dovere di rispondere nel merito con i fatti e di risolvere questo problema. Definite un piano traffico temporaneo degno di questo nome e mettere così fine a questa figuraccia. Napoli e i napoletani non chiedono né rivoluzioni né polemiche politiche, ma risposte ai problemi reali di ogni giorno e buon governo”.

Previous Terremoto, denunce dall'associazione Antigone. "La fine del topo"
Next CALCIOMERCATO NAPOLI : E’ FATTA PER MAKSIMOVIC .

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Santuario di Pompei: i fedeli potranno andare a Messa ma solo su prenotazione

Dopo una lunga attesa, da lunedì 18 maggio i fedeli potranno finalmente partecipare nuovamente alle celebrazioni nel Santuario di Pompei. A fissare la possibilità di ripresa della santa Messa con

Qui ed ora

LA VICENDA DEL COMUNE DI QUARTO NON E’ UN FATTO DI PROVINCIA

La vicenda ingarbugliata del Comune di Quarto (40.000 abitanti) conclusasi con la resa tra le lacrime della sindaca Rosa Capuozzo non è un fatto di provincia per dinamiche non solo

Qui ed ora

Casoria, sala slot accanto a scuola. Ciaramella: “Con la norma regionale, questo non sarà più possibile”

“Ho appreso questa mattina la notizia sulle legittime rivolte da parte dei genitori degli studenti della scuola Moscati-Maglione di Casoria sulla presenza di una sala slot accanto all’edificio scolastico.  Con

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi