Vincenzo D’Anna (Ala-Sc): “Basta giochi sulla pelle dei malati. Cessi il commissariamento della Sanità in Campania”

“Basta giochi sulla pelle dei malati. Cessi il commissariamento della Sanità in Campania”. Lo chiede, in una nota, il senatore del gruppo Ala-Sc Vincenzo D’Anna, componente della Commissione Sanità del Senato, secondo il quale “risulta eccessivo ed inappropriato, al tempo stesso, il perdurare della fase di commissariamento se non per coloro che intendono conferire gratifiche politiche a pseudo tecnici disoccupati”.

Per D’Anna: “la Campania, tra l’altro sconta da oltre sei mesi l’assenza finanche del commissario governativo e quindi della completa mancanza di una qualsivoglia strategia atta a ripristinare una decente politica sanitaria ed a garantire i livelli essenziali di assistenza”. “L’ostracismo di Alleanza popolare, partito del ministro Lorenzin, che chiede analogo provvedimento anche per la Calabria – prosegue il parlamentare – è del tutto fuori luogo ed è ascrivibile alle pratiche contemplate nel manuale Cencelli e non al superiore e prioritario interesse della sanità”. “Laddove – conclude D’Anna – dovesse perdurare tale querelle, sarà il caso di farne oggetto di una mozione di sfiducia da presentare in Aula del Senato, nei confronti del ministro della Salute fin troppo legato a burocrati e ad interessi di partito o di parte”.

Previous Apple Napoli: La verità e le esperienze dei primi 100 diplomati
Next Luglio, un mese che scotta? Si , ma per le tasche degli Italiani!

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

San Giorgio a Cremano. Oltre 215 alberi piantati in cittàSan Giorgio a Cremano sempre più green. Zinno: “Prendiamoci tutti cura del verde e del territorio”

 San Giorgio a Cremano si arricchisce di oltre 215 esemplari di alberi piantati nelle buche arboree, lungo le strade e i marciapiedi.  Proseguono anche in questi giorni e per tutto

Qui ed ora

M5S, FICO: ” BAGNOLI E’ LUOGO SIMBOLO DI TANTE BATTAGLIE, DOVE IO E ALTRI ABBIAMO LAVORATO. E’ UN LUOGO CHE GRIDA VENDETTA PERCHE’ TRADITO DA 23 ANNI DI CATTIVA POLITICA”

“Adesso ognuno deve fare la sua parte, l’aspettativa è grande, ognuno ha una propria responsabilità e tutti noi sappiamo che questo è un lavoro collettivo“. Così si è espresso  Roberto

Qui ed ora

Il Fallimento della Revolution”Chavista”. Per gli Stati Uniti salvare il mondo e’ un  vero business politico ed economico

Quando si parla del Venezuela, di Maduro  e della Revolucion con il soldato Maradona pronto a ergersi nuovo Che Guevara, bisogna fare come nelle migliori indagini che si rispettino, tornare

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi