Volla: sequestrati 250 alloggi per il valore di 60 milioni di Euro. 16 gli indagati

Nella giornata di ieri c’è stata una maxi operazione da parte dei Carabinieri della compagnia di Torre del Greco, che nella città di Volla hanno provveduto a sequestrare 250 abitazioni situate in queste strade:  Via Traversa Privata di Vittorio, Via Leopardi, Via Rossi, Via Dante Alighieri, Via Fraustino, Via Sambuco e Piazza Vanvitelli.

Questa manovra è stata l’esecuzione di cinque decreti di sequestro preventivo, aventi ad oggetto più complessi abitativi, emessi dal GIP presso il Tribunale di Nola su richiesta della locale Procura che ha coordinato l’intera attività investigativa svolta dalla Stazione Carabinieri di Volla.

Il reato contestato ai vari proprietari-committenti, progettisti e responsabili delle imprese esecutrici dei lavori, è la violazione dell’art. 44 lettera b) del d.p.r. 380/2001, ovvero il fatto che queste pratiche non  risultavano conformi alla normativa urbanistica, in quanto, sulla base di una erronea applicazione dell’art. 4, comma 7, L.R. 9/09 (c.d. Piano Casa), venivano rilasciati regolari permessi di costruire per immobile con destinazione non residenziale e, con successiva Scia in sanatoria, si procedeva alla modifica della destinazione d’uso da “non residenziale” a “residenziale“.

Queste abitazioni erano quindi destinate ad essere complessi nati per ospitare servizi medici, parcheggi e servizi scolastici, il tutto con ignari acquirenti pronti ad accendere mutui o prestiti per acquistarle, con gli indagati che al momento sono sedici.

 

A cura di Paolo Solombrino

Previous Al via il bando del V Concorso internazionale di poesia per studenti “Poesis - Vietri sul Mare”, edizione 2019
Next Greta Thunberg, sedicenne attivista candidata al premio Nobel

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

TERRA DEI FUOCHI,PRESIDIO DAVANTI AL CONSIGLIO REGIONALE, DI MAIO E CIARAMBINO(M5S):” DA DE LUCA SOLO BATTUTE E PEZZE A COLORI.”

  “De Luca è più bravo a fare battute che a governare. A parte distribuire fritture di pesce, che cosa ha fatto in questi due anni per la Terra dei

ultimissime

I QUATTRO VERBI DI PAPA FRANCESCO PER L’IMMIGRAZIONE:”ACCOGLIERE, PROTEGGERE, PROMUOVERE E INTEGRARE.”

“L’esperienza migratoria rende spesso le persone più vulnerabili allo sfruttamento, all’abuso e alla violenza”. A lanciare il grido d’allarme, sulla scorta del suo predecessore, è stato papa Francesco, che rivolgendosi

ultimissime

Emozioni in scena nel carcere di Aversa. Un recital che coinvolge e commuove. Venti i detenuti protagonisti. Il Garante Ciambriello:”La recidiva scende al 6% per chi fa teatro in carcere”.

Un’opera in musica oggi pomeriggio nel carcere di Aversa. Venti detenuti hanno emozionato i propri familiari presenti, gli studenti del Dipartimento di giurisprudenza dell’Università Vanvitelli, la docente universitaria del relativo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi