Vomero: medicinali scaduti abbandonati sul marciapiede

Lasciare rifiuti in strada non rientra nel massimo della civiltà. Ancor più quando questo si tratta di un medicinale e per di più scaduto, questo sembra essere successo al Vomero e il presidente Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari non ha mancato per segnalare questo aneddoto increscioso.  “ La raccolta differenziata a Napoli stenta a decollare. Gli effetti di questo stato di cose sono sotto gli occhi di tutti, con le campane per la raccolta della carta, del vetro, della plastica sovente piene, senza che si provveda per tempo e con costanza a svuotarle – esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari –. E se questo è già preoccupante per i cosiddetti RSU, rifiuti solidi urbani, diventa del tutto inaccettabile per i RUP, i rifiuti urbani pericolosi, tra i quali vengono annoverati i medicinali scaduti “. “ Per tali prodotti – prosegue Capodanno – l’ASIA, l’Azienda Servizi Igiene Ambientale, che opera sul territorio partenopeo, nel suo ecovademecum, nel pubblicizzare i modi con i quali attuare la raccolta differenziata, indica che i farmaci, privi di confezione, debbano essere portati e depositati direttamente negli appositi contenitori posizionati presso le farmacie “.

“ Ma, nel quartiere collinare del Vomero, da una prima analisi, sembrerebbe che la presenza di questi contenitori, nei pressi delle farmacie, sia insufficiente rispetto all’effettivo fabbisogno  – puntualizza Capodanno -. Non solo ma l’aspetto più grave è che i farmaci, che potrebbero risultare nocivi per la salute, presumibilmente a ragione del fatto che i contenitori pieni non vengano svuotati con costanza e per tempo, sono sovente abbandonati sul marciapiede, nei pressi dello stesso contenitore, alla portata di tutti “.

 

“ Tutto ciò potrebbe contribuire a creare non poche preoccupazioni, dal momento che stiamo parlando di rifiuti pericolosi e, potenzialmente, nocivi per la salute umana – aggiunge Capodanno -. Per risolvere il problema andrebbe valutata l’opportunità di potenziale il sistema di raccolta dei RUP ma, nel frattempo, occorrerebbe provvedere, alla bisogna e con costanza, a svuotare i contenitori già presenti “.

 Sulle questioni sollevate, che s’inseriscono nel quadro più generale del difficile decollo della raccolta differenziata a Napoli, al fine di eliminare le  disfunzioni evidenziate, Capodanno chiede che vengano adottati, in tempi rapidi, dagli uffici preposti, tutti i provvedimenti del caso.

Previous Finanziamento regionale per il Consiglio comunale dei Giovani di Cori e Giulianello
Next San Giorgio a Cremano. Finalmente l'estate è arrivata e con lei arriva Cinema intorno al Vesuvio e Festa della Musica

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

Legalità, cittadinanza e pari opportunità .Sanna: “Domani all’auditorium C3 evento finale del progetto con Raia, Franzese Marciani”

Si terrà domani 28 marzo, alle ore 9,30, presso l’Auditorium della Regione Campania all’isola C3 del  Centro direzionale di Napoli,   l’evento di chiusura del progetto “Legalità,  Cittadinanza e Pari Opportunità come beni comuni”, promosso

Approfondimenti

Milano, piazza Fontana: 50 anni fa la strage che sconvolse l’Italia

Oggi sono passati esattamente 50 anni da quel 12 dicembre 1969 quando la strage di piazza Fontana sconvolse l’Italia. La sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura, a Milano, era piena di

Approfondimenti

Genk-Napoli, tutto quello che c’è da sapere sul match di Champions 2019

Sette formazioni in sette partite. Sembra il titolo di un film ma è il Napoli di Ancelotti. Turnover per vocazione L’allenatore utilizza i cambi per preservare i suoi giocatori e

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi