Vuitton, la borsa con il display flessibile

I display flessibili escono dai negozi di elettronica per entrare nelle boutique. Dopo gli smartphone pieghevoli e le tv arrotolabili, i nuovi schermi approdano ora sulle borse. L’idea è di Louis Vuitton, che nel corso di una sfilata newyorchese ha mostrato due prototipi di borsa con display incastonato.
Viste sulla passerella del Cruise 2020, le borse rappresentano “la tela del futuro”, spiega la casa di moda.
“Fondendo la tecnologia d’avanguardia con il savoir-faire della maison, la nuova tela mostra immagini in movimento mentre mantiene la forma di alcune delle borse più iconiche di Louis Vuitton”.
I display integrati nelle borse sono prodotti dal marchio Royole, pioniere dello smartphone pieghevole. Uno dei due prototipi di borsa monta uno schermo dalla risoluzione di 1.920 x 1.440, mentre l’altro presenta due display affiancati.

Previous Ciambriello alla presentazione del progetto di ceramica realizzato presso il Carcere minorile di Airola: "Questo è solo l'inizio,questo è un corso che funge da zattera per questi ragazzi. Tra breve partiranno altri corsi regionali.
Next SMILES AND TROUBLES TOUR promosso dalla Maninalto! il tour del musicista reggae di Milano

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

“IL GIARDINO DI PEGASO”: IL ROMANZO DI ESORDIO DI VIVO PRESENTATO PRESSO LA SEDE DI HOMO SCRIVENS

Mercoledì 28 febbraio 2018, alle ore 18:00, appuntamento presso la sede della casa editrice Homo Scrivens con la presentazione del romanzo di esordio di Vincenzo Vivo dal titolo “Il Giardino di Pegaso”(collana Direzioni immaginarie).

Officina delle idee

NERIUM PARK di Josep Maria Miró con Chiara Baffi e Alessandro Palladino

Dopo la prima nazionale al Teatro di Rifredi di Firenze e il debutto napoletano al Teatro Nuovo, sabato 16 marzo ore 20, “NERIUM PARK”, l’opera del catalano Joseph Maria Miró, pluripremiato

Officina delle idee

ALL’AUDITORIUM FABRIZIO DE ANDRE’ DI SCAMPIA AL VIA UNA PROGRAMMAZIONE CULTURALE E TURISTICA

Il dialogo interistituzionale  tra l’ottava Municipalità e l’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ha condotto alla definitiva agibilità dell’Auditorium Fabrizio De André di Scampia. Da anni

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi