WEB 3.0: ANCHE LE SPIAGGE DIVENTANO 3.0

Anche il mare può divenire 3.0, grazie al web. Tutto grazie ad un’app così piena di  travel-friendly ed easy. Si chiama “Sunsiit” e ti permette di trovare il tuo posto ideale in spiaggia, prenotare il tuo lettino e programmare la tua giornata di relax. L’idea è partita da  tre siciliani. Attraverso un’interfaccia molto semplice ed intuitiva, scaricando l’app su iOS o Android, l’utente potrà prenotare ombrellone, sdraio o posto in spiaggia, ma anche il proprio aperitivo, comodamente dal proprio smartphone. Uno strumento digitale che punta a stravolgere il turismo balneare nella sua dimensione 3.0. Oltre 100, in questa prima fase di lancio, i lidi affiliati in Sicilia e in altre località balneari nazionali.Grazie a questa app  il relax è davvero a portata di touch. Non è un caso se a far da eco al nome di Sunsiit, ci sia lo slogan “find your relax”  .

Scegliere la fila in spiaggia, il numero di ombrelloni, ma anche quello dei lettini, targhettizzare la scelta mediante i servizi disponibili,  sembra essere una vera e propria passeggiata.

Previous Forza Italia, D'Anna (Ala-Sc): "Che ci sia chi vuol tornare con Berlusconi è comprensibile. Motto degli italiani è tengo famiglia"
Next RITIRO NAPOLI , LE DICHIARAZIONI DI MILK :"L'INFORTUNIO MI HA RESO PIU' FORTE .VOGLIAMO LO SCUDETTO "

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

L’EPOPEA DE “IL MATTINO “

Quando nasce il Mattino in città vi è una vera e propria “Cascata di piombo” con la presenza di ben 10 quotidiani, oltre a numerosi periodici, per un totale di

Approfondimenti

Sabato 26 settembre 2015 UCCP SAN GIORGIO DEL SANNIO ORGANIZZA IL CONVEGNO “EMERGENZA CRONICITÀ IN CAMPANIA: NUOVI MODELLI ORGANIZZATIVI”

Domani Sabato 26 settembre 2015 alle ore 8.30, si terrà presso Hotel Holiday Inn a Napoli, l’ASL BN/1 e la Samnium Medica, presenteranno l’Unità Complessa di Cure Primarie (UCCP) di

Approfondimenti

AIDS dal 2016 disponibile un vaccino

Il vaccino contro l’AIDS potrebbe essere somministrato a partire dal prossimo anno. Lo ha dichiarato oggi il direttore esecutivo di UNAIDS, Michel Sidibé, in un’intervista all’agenzia di stampa spagnola Efe,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi