WhatsApp , servizi a pagamento per aziende

WhatsApp ora vuole iniziare a monetizzare. L’applicazione di proprietà di Mark Zuckerberg ha lanciato una serie di servizi dedicati alle aziende, che farà pagare. La chat permetterà alle società di integrare la messaggistica con il proprio sito e la propria app in modo da comunicare con i clienti.

Ma la peculiarità è che il servizio sarà gratuito solo se l’azienda risponderà alla sollecitazione del cliente entro le 24 ore. Se lo farà dopo sarà soggetta al pagamento di un importo che al momento non è specificato ma, secondo alcune fonti, dovrebbe aggirarsi tra 0,01 e 0,09 dollari a messaggio inviato. Se dopo la risposta dell’azienda, il cliente risponderà ulteriormente, l’azienda sarà costretta a rispondere ancora. La particolarità è che dovranno essere i clienti ad innescare la conversazione. La funzione potrà essere usata per inviare messaggi rilevanti e non promozionali, come la conferma della spedizione di un prodotto o l’emissione di una carta d’imbarco. Anche in questo caso ci sarà un prezzo da pagare per messaggio recapitato.

Previous ITALIA ,ARRIVA L'EVENTO "NOVEMBRE IN ARTE"
Next Un ponte con il Giappone per il Premio “Penisola Sorrentina”

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

IL FAMOSO MARCHIO NIKE LANCIA UN’ APP ADATTA AI CLIENTI E AI LORO INTERESSI, CHE VA DALLO SPORT A NOTIZIE E CONSIGLI

Nike che  ha appena lanciato un’app per Android e iOS tutta nuova, che si affianca alla suite di software già disponibili per gli smartphone Google e Apple ma che a differenza di Nike+ Run Club e

Approfondimenti

FRANCIA ,AMIENS-LILLE : INTERROTTO IL MATCH PER IL CROLLO LA BALAUSTRA DEL CAMPO

Paura in Francia , in particolare ad Amiens ! Durante il match di Ligue 1 tra i padroni di casa ed il Lille di Marcelo Bielsa , per festeggiare una rete

Approfondimenti

SALERNO , RITORNA L’APPUNTAMENTO CON “CHIENA “

Dal 1982 , appuntamento fisso è quello del “‘a Chiena” che si tiene a Campagna, in provincia di Salerno . L’evento che terminerà il 17 Agosto ,come da tradizione ieri c’è

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi