XX edizione del Concerto di Capodanno della Nuova Orchestra Scarlati

Dopo 20 anni di successi, torna l’atteso appuntamento dei napoletani (e non solo) con il Concerto di Capodanno della Nuova Orchestra Scarlatti, oggi 1 gennaio 2015, ore 19.00, presso il Teatro del Mediterraneo della Mostra d’Oltremare di Napoli, evento realizzato in collaborazione con l’Ente della Mostra d’Oltremare e promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli nell’ambito di Napoli Città Natale 2014.

Il concerto di quest’anno, introdotto da un simpatico fuoriprogramma, propone un vario e movimentato cocktail di diversi aromi musicali, tra valzer, polke, marce e danze mediterranee, da Strauss a Shostakovic, da Bizet a Theodorakis. Tra le chicche del programma, accanto agli immancabili Strauss, padre e figlio, segnaliamo una particolare versione orchestrale della celebre, trascinante Czardas di Vittorio Monti, tre deliziosi valzer di Shostakovic, la Danza di Zorba di Theodorakis. Sul podio della Nuova Orchestra Scarlatti, per l’occasione, una presenza femminile tra le più affermate dell’attuale panorama musicale italiano: Gianna Fratta, versatile figura di pianista e direttore d’orchestra, (insignita nel 2009 del titolo di Cavaliere della Repubblica per i meriti artistici acquisiti in campo internazionale).

BIGLIETTO CON POSTO NUMERATO: € 22,00

Prevendita: on line su www.azzurroservice.net e presso le abituali prevendite / Vendita al botteghino: Teatro Mediterraneo, l’1 gennaio dalle ore 17.30.

Previous Tito Boeri e le pensioni
Next Capodanno a Napoli con la marcia della Pace

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DI “TogORIONE”

TogOrione è un progetto di solidarietà che nasce dall’esigenza di far conoscere la difficile situazione in cui versa tutto il territorio africano e in particolare quello del Togo. #quinnsimolla è

Cultura

Vanessa Bryant: «Il mio cervello rifiuta di accettare la morte di Kobe e Gigi»

Il dolore e la forza di Vanessa Bryant. A due settimane dal tragico incidente in cui ha perso sia il marito Kobe che la figlia Gianna, la donna si sfoga su Instagram e racconta le difficoltà di superare questo drammatico momento:

Cultura

Le quattro giornate di Napoli rivivono in uno spettacolo teatrale

27 settembre 1943, per Napoli una data da ricordare. La data in cui iniziarono le quattro giornate di Napoli, per le quali la città si meritò la medaglia d’oro al

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi