Economia e Welfare

DEGRADO AREA NORD DI NAPOLI, MOXEDANO:” CONTINUA IL DEGRADO DI VIA CUPA PERILLO E RESTANO AL PALO TUTTE LE POLITICHE DI SVILUPPO PER L’AREA NORD DI NAPOLI, MA ARRIVA LA LIETA NOTIZIA CHE QUALCUNO E’ RIUSCITO AD USCIRE DAL DEGRADO, MA PER RIUSCIRCI E’ DOVUTO ANDARE VIA”

 “Mentre l’Amministrazione comunale di Napoli decide di sistemare i Rom nella caserma Boscariello senza aver mai, negli ultimi anni, parlato seriamente di politiche di inclusione per questa gente, mentre continua il degrado di via Cupa Perillo e mentre restano al palo tutte le politiche di sviluppo per l’area Nord di Napoli, arriva la lieta notizia che qualcuno è riuscito ad uscire dal degrado, ma purtroppo per riuscirci è dovuto andare via“.  Così si è espresso il Consigliere regionale e Presidente del gruppo misto, Francesco Moxedano, in merito al degrado dell’area Nord di Napoli, riportando come esempio, la storia del direttore tecnico di ABA English:”Per questo faccio i miei complimenti a Gino Micacchi, 38enne di Chiaiano che è stato da poco nominato responsabile prodotto e direttore tecnico di ABA English, una delle app più famose al mondo che conta oltre 15 milioni di utenti, purtroppo Gino, per realizzare il suo sogno, si è dovuto trasferire a Barcellona e oggi è la dimostrazione di quanto potenziale c’è proprio in una delle zone più degradate e abbandonate della città: l’area Nord”  in conclusione:”Bisognerebbe puntare di più su questi territori, dove l’unica possibilità per i giovani è andare via, invece bisogna investire in politiche di sviluppo per trattenere qui, a Napoli, i cervelli migliori per creare innovazione in diversi settori economici e garantire un futuro alle nuove generazioni dell’area Nord di Napoli”.

 

Potrebbe piacerti...