Papa Francesco ha nominato Consultori del Pontificio Consiglio della Cultura due professoresse

Prosegue la scelta di nominare donne all’interno degli organismi della Curia Romana. Oggi il Bollettino della Sala Stampa vaticana ha dato notizia della nomina di due donne come consultori del Pontificio Consiglio della cultura, guidato dal cardinale Gianfranco Ravasi.

Entrambe appartengono al mondo accademico italiano. Si tratta di Antonella Sciarrone Alibrandi, ordinario di Diritto dell’economia presso la Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative dell’Università Cattolica, di cui la docente è anche il pro rettore dal 2013 e con funzioni di vicario dal 2017. Tra i suoi impegni nell’ateneo anche quello di presidente del Consiglio di amministrazione di Educatt, ente per il diritto allo studio dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Per la professoressa Sciarrone è un ulteriore incarico vaticano dopo la sua nomina nel giugno dello scorso anno a membro del Consiglio direttivo dell’Autorità di informazione finanziaria, istituzione competente della Santa Sede per la lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo.

L’altra nomina riguarda la professoressa Alessandra Talamo, docente di Psicologia sociale presso la facoltà di Medicina e psicologia dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza”. Dal 2019 è responsabile del servizio di Telepsicologia per operatori in contesti di crisi umanitarie.Il Pontificio Consiglio della Cultura è il Dicastero della Curia Romana che coadiuva il Sommo Pontefice, in ciò che concerne l’incontro tra il Vangelo e le culture e le relazioni della Chiesa e della Santa Sede con i mondi culturali. L’obiettivo è “quello di riaprire un dialogo sincero, affinché i rappresentanti della scienza, della letteratura e dell’arte si sentano riconosciuti dalla Chiesa come cercatori autentici del vero, del buono e del bello”. Per lo studio di questioni che rivestono speciale importanza, il Consiglio si avvale anche dell’opera di Consultori nominati ad quinquennium dal Sommo Pontefice: specialisti nelle diverse branche della cultura o nella pratica del dialogo con i non credenti, residenti in tutti i continenti. Essi assistono il Dicastero mediante ricerche, informazioni e pareri.

Potrebbe piacerti...