Educazione Digitale, progetto campano contro bullismo e cyber bullismo

Nella splendida cornice di Palazzo Farnese, sotto l’egida del Comune di Castellammare di Stabia, la Presidente dell’Associazione Mai piu’ violenza infinita, dott.ssa Virginia Ciaravolo, psicoterapeuta/ criminologa, associazione a cui e’ stato affidato il compito del progetto contro bullismo e cyber bullismo, ha presentato il Corso: Educazione Digitale.

I lavori sono stati introdotti dal primo cittadino, il Sindaco Gaetano Cimmino che ha edotto l’enorme pubblico che ha riempito la Sala Consiliare di Palazzo Farnese, dei rischi e pericoli di un uso distorto della Rete da parte dei ragazzi. Il corso che si avvale della competenza della Polizia di Stato, ha visto poi il Primo Dirigente dott. Vincenzo Gioia illustrare ai tanti genitori in sala il bisogno forte della loro collaborazione nel dipanare il triste fenomeno.

Toccante l’intervento di Don Tonino Palmese che ha raccontato la sua lunga esperienza sul territorio, dei bambini che devono avere un riscatto. Infine l’Assessore alle Politiche Sociali dott.ssa Antonella Esposito che si e’ battuta fortemente per rendere concreto il progetto sul territorio stabiese.

Il progetto Educazione digitale coinvolgerà 250 ragazzi del territorio stabiese appartenenti alle scuole Vitruvio, Panzini e Di Capua, 50 insegnati referenti bullismo e cyber bullismo ed i genitori che saranno chiamati a seguire un corso di 20 ore, nel quale oltre alla sensibilizzazione alla tematica, si lavorerà allo sviluppo dell’empatia, della costruzione di una intelligenza emotiva, dei pericoli dei social, delle conseguenze di un uso scorretto dei mezzi tecnologici ed altro. Al termine del corso, previa verifica dei risultati, i ragazzi conseguiranno attestazione di un patentino per l’uso corretto di smartphone e derivati.

La squadra degli esperti vede scendere in campo il prof. Sandro Salvati, i criminologi Fabio Delicato e Antonella Cortese, le psicologhe Rita Carola Spiezia e Viviana Bisogni, la prof.ssa Maria Pia Cirolla e la Responsabile del progetto Virginia Ciaravolo. I rapporti per la publicizzazione del progetto, verranno curati da Rosa Praticò Vicepresidente di MPVI.

Previous San Valentino: i cioccolatini sono il regalo più gettonato
Next "Noi e loro" - II edizione di Lezioni di Storia Festival. Da giovedì 13 febbraio le prenotazioni per partecipare gratuitamente agli eventi

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Napoli, le baby gang che minacciano il futuro della città

Il fenomeno delle baby gang è ormai divampato in ogni parte d’Italia. Con picchi d’intensità, maggiori o minori, è presente in qualsiasi città del nostro Paese. Napoli, anche in quest’occasione,

Qui ed ora

M5S, Saiello: “Ischia, l’ufficetto proposto dalla Di Scala utile solo per raggranellare voti”. Il capogruppo regionale: “Il nostro impegno per i terremotati contenuto in una proposta di legge”

“Capiamo che la consigliera Di Scala vuole farsi campagna elettorale, pescando preferenze dall’isola di Ischia, la sua terra di origine. Ma non è con un futile attacco al Movimento 5

Qui ed ora

Manzo – Ricciardi: Regionalismo differenziato, sì ad una maggiore responsabilità sul territorio ma nel pieno rispetto della Costituzione

Il contratto di governo prevede che, sotto il profilo del regionalismo, l’impegno è l’attribuzione, per tutte le Regioni che motivatamente lo richiedano, di maggiore autonomia in attuazione dell’art. 116, terzo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi