In Campania 56 morti, i guariti 53

Sono 56 le vittime dell’epidemia di coronavirus in Campania. Sono i dati forniti dall’Unità di Crisi della Regione Campania, in base ai quali i guariti sono 53.  Inoltre, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha ricevuto i seguenti aggiornamenti :


– presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno sono stati esaminati 98
tamponi di cui 14 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale Ruggi sono stati esaminati 97
tamponi di cui 29 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale San Paolo sono stati esaminati 15
tamponi di cui 3 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale Moscati di Aversa sono stati
esaminati 4 tamponi di cui 1 risultato positivo;
– presso il centro di riferimento della Federico II sono stati esaminati 14
tamponi di cui nessuno risultato positivo.
Pertanto nella giornata odierna sono stati analizzati 228 tamponi di cui 47
risultati positivi
Totale positivi: 1150

Previous Coronavirus, bisogna pulire i nostri cellulari?
Next Giunta Regionale, provvedimenti legati all'emergenza Covid-19

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Televisione e radio.E’ morto Gianni Boncompagni, innovatore dello spettacolo italiano .

E’ morto a 84 anni, a Roma, Gianni Boncompagni. Nato ad Arezzo il 13 maggio 1932, è stato tra i grandi innovatori dello spettacolo italiano con Renzo Arbore, autore e conduttore

ultimissime

Coronavirus, donna in quarantena alla Cecchignola allo Spallanzani. Circolare sulle scuole, è caos

Trasferimento precauzionale allo Spallanzani per un altro dei 56 rimpatriati da Wuhan e in quarantena alla Cecchignola. Si tratta – riferisce una nota del ministero della Salute – di una donna con

ultimissime

Napoli, esame di continuità. Come stanno stanno Napoli e Cagliari.

Partenza da record per gli uomini di Maurizio Sarri in questo inizio di stagione. Questo però non è bastato per assicurarsi la vetta solitaria della classifica. Gli azzurri condividono la

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi