La Cina: ‘Le proteste sono atti di terrorismo. Manifestanti hanno attaccato la polizia in modo violento’

Sale di nuovo la tensione ad Hong Kong dopo l’ennesimo weekend di manifestazioni contro la Cina e violenze tra polizia e manifestanti. Stamani la polizia ha deciso di dispiegare per le strade dell’ex colonia britannica veicoli pesanti equipaggiati con cannoni ad acqua.

Sono almeno 5.000 i manifestanti che hanno occupato l’aeroporto di Hong Kong per protestare contro il governo locale e la Cina. Lo riporta la Cnn. L’atmosfera al momento è rilassata, secondo i giornalisti presenti sul posto, ma le autorità aeroportuali hanno comunque cancellato tutti i voli da e per l’ex colonia britannica lasciando diversi turisti disorientati e senza informazioni.

In un video i mezzi militari cinesi si schierano a Shenzhen  – Un imponente convoglio di mezzi militari cinesi, tra cui blindati corazzati e camion per il trasporto truppe che si dirige verso Shenzhen, la città a ridosso di Hong Kong: è il video di meno di un minuto pubblicato oggi dal Global Times, tabloid del Quotidiano del Popolo (la voce del Partito comunista cinese). La sequenza ha il titolo “la polizia militare (Pap) si raduna a Shenzhen” e mostra decine e decine di mezzi in cammino in convoglio verso la città.

Previous Ambulante presso a sassate da un branco di giovanissimi. Lungomare di Napoli, già scenario di numerosi episodi di violenza
Next Super caldo a Napoli: corsa a condizionatori

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Allerta per 31 bambini uccisi dai seggiolini auto

  I genitori britannici sono stati avvertiti ieri sera di non lasciare i bambini legati nei loro seggiolini per lunghi periodi dopo che è stato rivelato che 31 sarebbero morti.

Economia e Welfare

Fabrizio Frizzi colpito da lieve ischemia, non è grave

Il conduttore televisivo Fabrizio Frizzi è stato colto da un malore il 23 ottobre durante la registrazione di una puntata de L’Eredità, il popolare quiz show di Rai Uno in

Economia e Welfare

FINALMENTE SIGLATO L’ACCORDO TRA L’ENTE PARCO DEL VESUVIO E LA SMA CAMPANIA PER LA PREVENZIONE DEGLI INCENDI BOSCHIVI E IL RISANAMENTO DELLA RETE DEI SENTIERI

L‘Ente parco nazionale del Vesuvio e la Sma Campania, società in house della Regione Campania, hanno siglato un protocollo d’intesa per consolidare la collaborazione finalizzata al risanamento ambientale nel territorio

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi