SERIE A 32^ GIORNATA: POCHI GOL, TANTE EMOZIONI

Il 32^ turno di Serie A era forse quello che insieme al 33^ (da giocare in settimana come infrasettimanale) e al 34^ avrebbero probabilmente segnato tutto a partire dallo scudetto, fino ad arrivare ai posti in Europa e quindi alla lotta salvezza. Le squadre coinvolte a loro modo in qualche “verdetto” non avrebbero avuto modo di sbagliare.

La giornata si apre con la nona sconfitta di fila, stavolta per mano del Cagliari, dell’Udinese di Massimo Oddo, che può contare ormai sull’unica certezza che risponde al nome di Kevin Lasagna: dal ritorno ha totalizzato 2 presenze e 2 gol. Poi poche emozioni a Bergamo tra Inter e Atalanta che finiscono la partita sullo 0-0, la squadra di Spalletti è in bianco da 3 giornate, racimolando solo 2 punti su 9. Torino e Chievo si fermano anche loro sullo 0-0, mentre il Genoa ipoteca quasi definitivamente la salvezza lanciando, grazie al gol di Bessa, il Crotone nel baratro.

Le partite della Domenica invece, riecheggiano sempre nel segno dello 0-0 ed infatti è il risultato a cui assistiamo nel lunch match tra Spal e Fiorentina, dove la viola costruisce ma non aguzza il colpo mortale. Medesimo risultato a San Siro nel big match tra Napoli e Milan dove le due squadre si dividono un tempo per parte, ma proprio nel momento migliore del Napoli all’ultimo istante, Musacchio dopo un’ottima ed arguta partita si dimentica di Milik a centro area, lasciandolo praticamente da solo certo di poter permettere alla sua squadra di rientrare con i 3 punti da Milano, ma è proprio qui che Gigio Donnarumma, il ragazzo dei record, alla 100^ presenza in Serie A a soli 19 anni, cancella il piazzato di Milik con una parata mostruosa. Il punto serve a ben poco sia all’una che all’altra squadra dal momento che difficilmente il Milan potrà raggiungere il 4^ posto e il Napoli lo scudetto, anche grazie alla vittoria per 3-0 della Juventus sulla Sampdoria, che si piazza a +6. In gol Mandzukic, Howedes e Khedira serviti da uno spumeggiante Douglas Costa. Benevento e Sassuolo pareggiano 2-2 ancora nel segno di Politano e Diabatè. Il Bologna torna a vincere sul Verona grazie a Verdi e Nagy.

In serata c’era il derby di Roma, anch’esso finito sullo 0-0, le emozioni non sono quelle a cui saremo abituati da questa partita ed infatti il risultato finale, appare quello più giusto. Da segnalare l’espulsione di Radu per la Lazio e la traversa di Dzeko colpita negli ultimi istanti.

Enrico Esente

 

Previous Sul web la paura del pianeta Nibiru il  prossimo 23 aprile 2018, ma è l'ennesima bufala
Next TENSIONI FRANCIA-USA: MACRON "IL NOSTRO ATTACCO LEGITTIMO"

L'autore

Può piacerti anche

Sport

NAPOLI-SASSUOLO: UNA VITTORIA PER MANTENERE LA VETTA DELLA CLASSIFICA!

Continuità! E’ questo l’imperativo del Napoli di Maurizio Sarri ! Al San Paolo ,ore 15, gli azzurri ospitano il Sassuolo nell’undicesimo turno di Serie A. Una sfida importante per i

Sport

OLIMPIADI RIO2016: LA RAPPRESENTATIVA ROSSOVERDE

Si aprono ufficialmente oggi a Rio de Janeiro i giochi olimpici. Anche a questa trentunesima edizione dell’era moderna il Circolo Nautico Posillipo c’è. Una presenza significativa in termini di marcata

Sport

NAPOLI-UDINESE ,LE DICHIARAZIONI POST GARA DI MAURIZIO SARRI :”SONO SODDISFATTO DELLA PRESTAZIONE. HO AVUTO OTTIMI SEGNALI ANCHE DA CHI HA GIOCATO MENO “

“Sono soddisfatto della prestazione, pur cambiando 7-8 giocatori. Ho avuto bei segnali anche dagli uomini che sinora hanno giocato di meno, io sono tenuto a fare delle scelte che sono

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi