ultimissime

Green pass obbligatorio: cosa cambia da oggi

Oggi 1 Settembre il Green Pass diventa obbligatorio per molte attività. Scuole, università, ristoranti e bar al chiuso, palestre, piscine e trasporti saranno obbligati a controllare la certificazione verde. Come? Attraverso un’app (a pagamento per il titolare dell’attività) che promette di non compromettere i dati relativi alla privacy.

Green pass, la guida: a cosa serve e come ottenerlo - Impakter Italia

Il Governo Draghi il 6 Agosto scorso ha stabilito con un decreto legge che dal 1 Settembre il Green Pass è obbligatorio dai 12 anni in su; è esente solo chi non si vaccina per comprovati motivi di salute.

La certificazione verde si ottiene con:

  • la vaccinazione completa: in caso di una sola dose di vaccino il documento sarà valido solo per 15 giorni. E se non si fa la seconda dose? Scade.
  • certificazione che dimostri di aver effettuato un tampone nelle ultime 48 ore, risultato negativo.
  • la guarigione dal COVID-19 avvenuta negli ultimi sei mesi.

Il Green Pass dovrà essere mostrato prima di entrare in qualsiasi attività. Ci saranno addetti per controllare la certificazione prima di salire su treni, aerei e traghetti.

Sarà obbligatorio anche per il mondo dell’insegnamento, cioè tutto il personale scolastico, il personale ATA e tutti gli studenti dovranno essere muniti di Green Pass .

Questo decreto legge sarà in vigore fino al 31 dicembre 2021. Per chi sarà sorpreso senza Green Pass ci sarà una multa che va dai 400 a 1.000 €.

Sono ancora al vaglio, invece, le ipotesi di introdurre Green Pass obbligatorio anche nelle aziende. La prima ipotesi, che sembra prendere piega è quella che vede l’utilizzo del certificato verde per la pubblica amministrazione.

Quali sono i mezzi di trasporto su cui è necessario il Green Pass?

Il Green Pass è obbligatorio per gli autobus che collegano due regioni diverse o per bus privati con conducente. Nessun obbligo, invece, per gli autobus di trasporto pubblico locale.

Pass obbligatorio per i traghetti che collegano diverse regioni, unica eccezione è lo Stretto di Messina e i collegamenti nella stessa regione.

Per quanto riguarda i treni, invece, sarà obbligatorio per tutti gli Intercity e quelli ad alta velocità. Non è obbligatorio per i treni regionali anche se si snodano tra più regioni.

Per quanto riguarda i viaggi in aereo, invece, il Green Pass è obbligatorio per poter volare. Ma attenzione le regole in Europa sono diverse da Stato in Stato.

Certificazione Verde obbligatoria per tutto il personale scolastico che deve essere munito di green pass dal 1 settembre. Chi non rispetterà questa regola non potrà accedere all’edificio scolastico e tale assenza verrà considerata ingiustificata. Dopo 5 giorni di assenza ingiustificata il dipendente non riceverà più lo stipendio e in tal caso il rapporto di lavoro verrà sospeso. Le lezioni si svolgeranno così in presenza, con mascherina obbligatoria e capienza del 100%. Accesso vietato alla scuola a chiunque abbia la temperatura corporea maggiore di 37,5 °.

Per L’università stesso discorso: docenti, collaboratori, studenti e ricercatori, tutti dovranno essere in possesso del green pass per poter accedere alla struttura.

Tuttavia le scuole e le Università potranno ricorrere alla DAD in caso fosse ritenuta necessaria.

La mascherina resterà comunque obbligatoria così come il distanziamento e ci sarà il controllo costante della curva dei contagi così da stabilire di volta in volta l’andamento del RT e definire il colore da attribuire ad ogni regione.

 

Potrebbe piacerti...