IL NAPOLI GIOCA UN PRIMO TEMPO SONTUOSO, POI SOFFRE CONTRO LA LEONESSA.MERTENSMANIA A NAPOLI!

Piero Angela batte Maria de Filippi negli ascolti, un Napoli meno lezioso e più pratico vince contro la leonessa. Il Napoli domina , controlla, fa divertire nel primo tempo, nel secondo soffre contro il Brescia. Il Napoli vince e non perde terreno.primo gol di Balotelli che entra in campo portando sua figlia in braccio, ma la principessina ha i colori del Napoli. Riscattare la sconfitta interna di quattro giorni fa contro il Cagliari e riprendere la rincorsa all’Inter di Antonio Conte, capolista a punteggio pieno. Al San Paolo per il lunch match della sesta giornata arriva il Brescia di Balotelli che, nonostante le sconfitte con Milan, Bologna e Juventus, ha ben figurato sul piano del gioco e del carattere. Il Napoli, però, non può più permettersi passi falsi, non ora, non dopo la sconfitta con i sardi, non a tre giorni dalla trasferta di Genk in Champions.

Il Npoli che marca a zona in difesa soffre:terzo gol subito da palle inattive e il nostro portiere va a farfalle! Gli azzurri devono saper gestire le contingenze. Giocate sontuose di Elmas, Mertens ad un passo dal record di Diego. Mastodontico Manolas, bravissimo Di Lorenzo. Gli  ultimimi 10 minuti il Napoli si mette a cinque a centrocampo.

Nota: tante occasioni per Mertens per il record, sontuosa la sua prestazione. A Napoli abbiamo la Mertensmania! Le ultime partite del Napoli al san Paolo si sono assomigliate:gli azzurri hanno giocato un tempo!

Previous Bassista e produttore di Francesco De Gregori, Guido Guglielminetti presenterà il suo nuovo libro, "Essere... basso", fra Salerno e Cilento: ad accompagnarlo un giovane cantautore cilentano, Luciano Tarullo
Next Pariota:"Enogastronomia italiana, fascino irresistibile e occasione per i giovani"

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Gentiloni riferisce alle Camere: “Credo che non possiamo accettare che si torni a 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale a legittimare l’uso della armi chimiche, non possiamo accettarlo”

“Credo che non possiamo accettare che si torni a 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale a legittimare l’uso della armi chimiche, non possiamo accettarlo”. Così si è espresso

Economia e Welfare

PIZZUTI E ZANOTELLI:”SIAMO PREOCCUPATI E INDIGNATI PER LO SGOMBERO DI DUE CAMPI ROM A NAPOLI.”

Agitazione, sconforto, trepidazione per il futuro tra i 1300 Rom romeni dei due campi di via delle Brecce a Sant’Erasmo a Gianturco che, dopo alcuni rinvii per predisporre soluzioni abitative

ultimissime

Mattarella: ‘Serve uno sforzo comune. Sono fiero di questo Paese”

“Il 2 giugno si celebra l’anniversario della nascita della nostra Repubblica. Lo faremo in una atmosfera in cui proviamo nello stesso tempo sentimenti di incertezza e motivi di speranza. Stretti tra

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi